stampa | chiudi

antipasti

Tonno di coniglio con giardiniera di verdure

Il coniglio era un ingrediente nobile, una carne preziosa per la cucina di cascina, l’elemento fondante di tante preparazioni per il giorno della festa.

Il contadino ne curava l’allevamento con amore e portava l’animale alla giusta maturità proprio per farne il redella tavola della gioia.

Oggi ha perso questo ruolo, ma resta carne di grande piacere e leggerezza per ogni occasione

Tempo di preparazione
1 ora e 30 min

Ingredienti:

  • Giardiniera 150 gr.
  • coniglio 600 gr.
  • valeriana 1 vaschetta
  • salsa tonnata
  • 2 carote
  • 2 sedano
  • 1 cipolla

Preparazione:

Disossare il coniglio (o, almeno per le prime volte, farlo disossase dal vostro macellaio di fiducia) e in una casseruola fare un brodo aggiungendo le carote, il sedano e la cipolla, le ossa e la polpa del coniglio stesso, finché non si sarà ristretto.

Una volta cotto disporre la polpa in una pirofila e coprire con olio del Garda aggiungendo un pochino di rosmarino.

Lasciare marinare in frigorifero per almeno 24 ore. Al momento di servire, togliere dall’olio e ben disporre in vasetti di vetro con la giardiniera.

Porre poi nei piatti accompagnato da valeriana e salsa tonnata.

CUOCO:Fabio Mazzolini
VINO:Brut Treha

Blanc de blancs prodotto con uve raccolte nel primo vigneto di proprietà dell’azienda con estensione di 3 ettari (ha) dal quale prende il nome Treha. Sapore imprescindibile ed elegante con acidità bilanciata, ricco di tonalità fresche con echi di frutta e note floreali. Sfumature di brioche e crosta di pane. Vino da aperitivo e da tutto pasto.

stampa | chiudi