stampa | chiudi

primi

La Pasta alla Bagossa

Chi di voi non ha mai assaggiato o sentito parlare della “Pasta alla Bagossa" alzi la mano! Ebbene si, eccola, ma in una versione tutta mia, un pò gourmet e meno tradizionale, ma sempre nel rispetto degli ingredienti come vuole la tradizione! E quali sono gli ingredienti tradizionali della “Pasta alla Bagossa”? Rigorosamente sua maestà il “Formaggio Bagöss”, il burro di malga, il latte o la panna, le cipolle e il salame (pastöm)… solo con il passare degli anni la comunità di Bagolino ha aggiunto tra gli ingredienti il pomodoro, che un tempo non era tra gli alimenti “poveri di tutti i giorni”…!

Tempo di preparazione
45 min

Ingredienti:
Per 4 persone: Paccheri 360 g Pomodori maturi da salsa 4 Cipolla rossa di tropea 1 Pastöm 2 hg Scalogno 1 Zafferano in polvere 1 bustina Pistilli di zafferano Olio Sale Vino rosso buono Ingredienti per la fonduta al Bagoss 30 gr. burro di malga 1/2 cucchiaio di farina di amido di mais 100 gr. Formaggio Bagoss 200 gr. latte pepe noce moscata 1 tuorlo

Preparazione:
Per la fonduta al Bagoss In un pentolino amalgamare bene la farina con il burro. Aggiungere il Formaggio Bagoss grattugiato, quindi, poco a poco, il latte. Portare ad ebollizione fino a ottenere la consistenza desiderata. Una volta tolta dal fuoco amalgamare la fonduta con il tuorlo di un uovo e completare con una grattata di noce moscata. Essicare per 12 ore a 40°C la cipolla privata della buccia e tagliata a petali. Per la salsa al Pomodoro: Affettare finemente lo scalogno e stufarlo, poi aggiungere i pomodori tagliati a pezzi. Salare e aggiungere anche un pizzico di zucchero, e cuocere coperto a fiamma bassa per circa mezz’ora. Passare a chinois e aggiungere un filo d’olio. Per le perle di pastöm. Formare delle palline da 10 mm di diametro, arrostirle in pentola e sfumarle con il vino rosso. Cuocere i pacchetti al dente in acqua bollente salata colorata con una bustina di zafferano NB. Lo zafferano nella cottura della pasta non serve solo per aumentare l’intensità del colore della pasta, ma per richiamare il sapore del Bagoss, che appunto è un formaggio preparato con addizione di zafferano. Presentazione: In un “cappello del prete” alla base la fonduta di formaggio. Adagiarvi i paccheri e “farcirli a metà, con l’aiuto di un colino, di salsa al pomodoro. Completare con le perle di pastöm, i petali di cipolla essiccata e qualche pistillo di zafferano.

CUOCO:Ambra82
stampa | chiudi