Ricette

Un primo atipico ma gustoso senza ne pasta, ne riso, dove la delicatezza della seppia s'arricchisce del gusto esplosivo della Carbonara
Ingredienti
2 manti di seppia (300 grammi circa)
2 tuorli
1 fetta di guanciale spessa 1 cm circa (100 grammi)
1 nido di vermicelli
4 cucchiaini da caffè di pecorino romano
Olio di semi
Sale e pepe q.b.
Preparazione
Tagliare il guanciale a cubetti e rosolarlo in padella fino a che non diventa croccante
Frullare i tuorli, i 2 cucchiaini di pecorino ed il guanciale e cuocere poi il composto che si ricava a bagnomaria fino a che la crema di carbonara non risulti ben amalgamata. Mettere in frigorifero.

Portare a bollore 1 litro d’acqua leggermente salata, spegnere la fiamma ed aggiungere i vermicelli lasciandoli cuocere per 3 minuti. Scolare ,passare con acqua fredda e asciugare con la carta.
Scaldare l’olio di semi e friggere i vermicelli.

Portare a bollore mezzo bicchiere di latte con i restati due cucchiaini di pecorino, filtrare il liquido con un colino.

Pulire per bene i manti di seppia, tagliarli a pezzi e frullarli fino ad ottenere una purea senza grumi.

Stendere la purea su un foglio di carta da forno e, aiutandosi con un secondo foglio ed un mattarello, lavorarla fino ad ottenere uno strato sottile.

Portare il forno termo ventilato a 70°, infornare la purea di seppia e cuocere per 10 minuti.
Togliere dal forno ed aiutandosi con un coppa pasta ricavare 8 dischi.
Posizionare la salsa di carbonara su 4 dischi e chiudere i ravioli con i restanti.
Rimettere in forno per altri 3-4 minuti.

Impiattare
La Seppia si fa Raviolo
clicca più volte sulla stella per dare le tue preferenze (massimo 5 per ricetta)
VOTI
Ingredienti
2 manti di seppia (300 grammi circa)
2 tuorli
1 fetta di guanciale spessa 1 cm circa (100 grammi)
1 nido di vermicelli
4 cucchiaini da caffè di pecorino romano
Olio di semi
Sale e pepe q.b.
Altre ricette di mauribotti
Pagina 3 di 5, 13 totali