stampa | chiudi

secondi

Capretto nostrano fondente, fave, piselli e cipollotto

Tempo di preparazione
1 ora

Ingredienti:

Per 4 persone: 800 gr di capretto; 200 gr di fave sbuc.; 200 gr di piselli sbuc.; 1 cuore di lattuga; 2 cipollotti; sale, pepe nero; timo fresco di montagna; 2 spicchi di aglio

Preparazione:

Pulire il capretto e separare la coscia, la spalla e le costolette. Sfregare ogni pezzo con sale marino e pepe macinato, poco olio, timo e fettine di aglio. Lasciare marinare per due ore. Rosolare su di una graticola la coscia e la spalla fino a quando risulteranno dorate. Terminare la cottura in forno a 140°C per 90 min. Togliere dal fuoco. Mettere in una padella poco olio e il cipollotto tagliato sottile, unire le fave e i piselli e un po’ di brodo vegetale, cuocere. Regolare di gusto. Su di una graticola scottare le costolette; togliere dal fuoco e far riposare qualche minuto. Riposizionare sulla graticola la spalla ed il coscio di capretto affinché la superficie esterna risulti croccante. Disporre nel piatto, adagiarvi due cucchiai di fave e di piselli. Accompagnare con una piccola insalata di finocchi conditi semplicemente con olio e sale.

CUOCO:Matteo Maenza
VINO:Curtefranca Bianco Doc Ronco della Seta 2010

Giallo paglierino con un bellissimo riflesso verde. Ha marcati sentori freschi, di fiori di campo, salvia, molto penetranti e persistenti uniti a più complessi aromi di frutta esotica matura. Ottima sensazione iniziale calda che si trasforma in una nota più fresca legata all'acidità pur mantenendo un buon equilibrio e un'ottima persistenza.

Per un primo come questo, serve aromaticità, struttura ed armonia legate da una buona dose di mineralità che sorregga il tutto.

stampa | chiudi