stampa | chiudi

secondi

Petti di colombaccio al foie gras, tartufo e marroni

Il colombaccio è il piccione più diffuso in Europa, quello più grande e dunque con il petto che si presta a questa preparazione gradevolissima che può rendere la cacciagione piacevole anche a chi non la ama

Tempo di preparazione
40 min

Ingredienti:

Per 4 persone:

  • 4 petti di colombaccio ( o piccione)
  • 80 gr di foie gras
  • 15 marroni lessati e pelati
  • un rametto di rosmarino e di timo fresco
  • un tartufo nero da 30 gr
  • retina di maiale
  • 100 cl di brandy
  • 50 cl di panna
  • sale e pepe
  • 50 gr di burro

 

Per il purè:

  • 400 gr cavolfiori
  • 100 gr patate
  • 50 gr burro
  • 50 gr panna
  • Sale

Preparazione:

Aprire i petti a portafoglio, salarli, peparli, aggiungendo rosmarino e timo. Sul lato destro posizionare un bastoncino di foie gras e qualche lamella di tartufo. Richiudere e avvolgere nella retina. Scaldare il burro, aggiungere i petti e farli rosolare. Sfumare col brandy e far evaporare.

Aggiungere i marroni tagliati a listarelle, altro tartufo, la panna e cuocere per 3/4 minuti. Togliere i petti e finire la cottura in forno a 180°C per 5 minuti. Ultimare la salsa portandola alla giusta consistenza.

Pulire cavolfiore e patata e lessarli; a cottura, scolare e frullare; aggiungere burro, panna e sale. Frullare molto bene e tenere in caldo. Togliere i colombacci dal forno, tagliarli a metà e sistemarli nei piatti; posizionare un poco di purea e finire con la salsa di marroni e tartufo.

CUOCO:Diego Papa
VINO:Ritorno rosso IGT Sebino

Cuvèe Merlot e Cabernet Profumi pieni, ampi di frutta cotta, sentori di spezie e bacche di vaniglia. Al palato assaporerete il gusto vellutato della lenta maturazione in barrique di rovere e il lungo affinamento in bottiglia. Dedicato al libro “Ritorno” di Nelson Cenci, testimonianza degli Alpini in Russia nella Seconda Guerra mondiale.

Rosso di ampia struttura, adeguatamente arricchita dal legno e davvero ideale per questa carne molto saporita.

stampa | chiudi