stampa | chiudi

primi

Risotto birra, pere e speck

Un risotto con i sapori classici dell'Alto Adige in sapiente contrasto. Piatto solo apparentemente facile: la difficoltà sta tutta nel dosare i diversi sapori

Tempo di preparazione
40 min

Ingredienti:

Per 4 persone:

  • 280 g di riso Carnaroli o vialone nano
  • 2 pere qualità Williams
  • 3 dl di birra di buona qualità
  • 150 g di speck
  • 2 litri di brodo vegetale
  • 50 g burro e 50 grammi di parmigiano per la mantecatura
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine
  • una piccola cipolla per il soffritt

Preparazione:

Tosta il riso con poco olio extra-vergine d'oliva aggiungi poi la cipolla tritata e bagna con una piccola parte di birra piano piano; porta il riso in cottura mano mano che il liquido si asciuga.

Nel frattempo pela le pere e taglia a cubetti, affetta lo speck a striscioline molto fini. A metà cottura bagna ancora con poca birra e aggiungi ancora qualche cubetto di pere.

Quando il riso è pronto toglilo dalla fiamma e aggiungi l'ultima bagnata di birra; mantecalo con burro e parmigiano e aggiungi le pere e lo speck; prima di servire grattugia un po' di pepe nero con il mulinello. Questo risotto richiama un po' la tradizione dell'Alto Adige unendo tra di loro questi tre ingredienti, è proprio qui la difficoltà di questo piatto

CUOCO:Paolo Bodon
VINO:Emozione Brut millesimato

Era il 1978 e il primo Pinot di Franciacorta Methode Champenoise di casa Villa vedeva la luce. Ancora oggi il Franciacorta Brut rappresenta il biglietto da visita della maison che ha deciso di celebrare con la vendemmia 2008 i trent’anni di questa importante bottiglia. Per l’occasione questo grande vino si meritava un nome proprio, una precisa identità. E dopo tante emozioni che ha saputo donare, il nome non poteva che essere uno solo: Emozione.

stampa | chiudi