Strüdel di mele e uvetta alla maniera antica

  • Tipologia
    dessert
  • Tempo di preparazione
    2 ore
  • Difficoltà
    difficile
INGREDIENTI

Per 6-8 persone

  • Impasto: 250 gr di farina setacciata
  • 1 uovo intero
  • 15 gr di zucchero
  • 50 gr di burro

 

Ripieno

  • 1 chilo di mele pulite, sbucciate e affettate fini
  • 2 cucchiai abbondanti di mollica di pane grattugiata, imbiondita per pochi secondi con 50 gr. di burro a color nocciola e raffreddata nel suo burro
  • 25 gr di uva sultanina, pulita e ammollata leggermente in acqua tiepida
  • 1/3 di scorza di un’arancia grattugiata
  • 150 gr di marmellata di mele
  • Un poco di zucchero
  • Qualche mandorla tagliata in filetti
  • Servono anche 25 grammi di burro, burro fuso
  • zucchero velo
  • farina

 

PREPARAZIONE

Disporre la farina a fontana sul tavolo di marmo; mettere nel centro l’uovo, i 15 gr. di zucchero e il pizzico di sale. Nel medesimo tempo versare in un pentolino 2 dl. d’acqua e il burro, e, a calore bassissimo, far liquefare il burro e scaldare un poco l’acqua; versare anche questo nella fontana e impastare bene.

La pasta deve riuscire liscia, morbida e non deve attaccarsi alle dita. Ottenuto l’impasto, lavorarlo battendolo sul tavolo per renderlo elastico, raccoglierlo poi a palla e tenerlo in un angolo del tavolo bene infarinato. Scaldare una casseruola abbastanza grande per coprire la pasta senza toccarla, in maniera da racchiuderla in ambiente tiepido fuori dal contatto dell’aria; tenerla, così coperta, a riposo per una ventina di minuti.

Stendere sul tavolo di marmo una grande salvietta, infarinarla leggermente, mettervi la pasta, stenderla piano piano col matterello anche infarinato, poi tirarla con le mani per renderla il più sottile possibile senza lacerarla. Spennellare la sfoglia con burro fuso: la pasta per lo strüdel è pronta per la preparazione.

Distribuire uniformemente sulla sfoglia bene aperta le mele affettate (se le mele sono di polpa dura è bene farle cuocere per qualche minuto con uno sciroppo leggero di zucchero e lasciarle raffreddare prima di metterle nella pasta) e cospargerle con la mollica di pane grattugiata e il suo burro, con l’uva sultanina bene asciutta, con la scorza di arancia e con la marmellata ricoperta di zucchero fine piuttosto abbondante e con i filetti di mandorle.

Arrotolare piano piano lo strudel su se stesso senza mai toccarlo con le mani, ma servendosi della salvietta opportunamente sollevata; il dolce deve risultare come un lungo salsicciotto. Schiacciarlo alle due estremità per impedire al ripieno di uscire durante la cottura. Imburrare una teglia, manovrando sapientemente la salvietta farvi scivolare lo strudel, spennellarlo leggermente di burro fuso e passarlo nel forno a calore medio (160/180 °C).

Ritirare la teglia dopo 1 ora, far riposare il dolce per qualche minuto, metterlo sopra un piatto lungo di servizio e spolverizzarlo di zucchero velo. Volendo, passare a parte una salsa di albicocche al kirsch.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Cuocere a fuoco moderato l'orzo nel latte con un pizzico di sale e due cucchi...
Tagliate a cubetti molto piccoli la mollica di pane e fatela dorare a 220 gra...
Tagliare a cubetti le zucchine trombetta. In una casseruola mettere lo scalog...
Bollire in acqua salata i 4 tranci di storione per circa 8 minuti. Scolarli e...
Cuochi professionisti
Officina Cucina
San Marco
Gambero
La Madia
Dispensa pani e vini
Castello Malvezzi
Ristorante Trattoria 1960
Leon d'oro
Speranzina
Seguici su