Strozzapreti “all’amatriciana” con persico guanciale di Sauris e ricotta di vulcano

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
    2 ore
  • Difficoltà
    difficile

Ricetta a cura della trattoria "Al Porto" di Moniga

INGREDIENTI

Per la pasta

  • 100 g farina 00
  • 100 g farina di semola
  • 100 g acqua

Per la salsa

  • 200 g salsa di pomodoro fresco passata al passino
  • 1 cipolla di Tropea grossa tagliata a julienne
  • 50 g guanciale di Sauris tagliato a julienne sottili
  • 4 filetti di persico tagliati a cubetti
  • 1 scalogno piccolo tritato
  • 4 fettine di guanciale di Sauris essiccate
  • ricotta di vulcano q.b.
  • sale pepe zucchero e peperoncino q.b.
  • vino bianco q.b.
  • 4 cucchiai di vellutata di fumetto di persico
  • olio extra vergine d’oliva
PREPARAZIONE

Per la pasta
Impastare in una bacinella la farina 00, la farina di semola e l’acqua fino ad ottenere un impasto morbido ed elastico. Far riposare un’ ora in frigorifero, poi tirare l’impasto con la macchina della pasta creando delle strisce dello spessore di circa 3/4 mm quindi tagliarle a striscioline e rullare le stesse sui palmi delle mani per formare gli strozzapreti.

Per la salsa amatriciana:
Appassire molto lentamente la cipolla di Tropea  con un filo di olio extravergine, un pizzico di zucchero, sale e pepe, quindi aggiungervi  il guanciale  precedentemente scottato in un soute antiaderente per farlo diventare croccante. Unire la salsa di pomodoro, il peperoncino secondo piacere  e far sobbollire per circa mezz’oretta.

Per la base del persico:
Soffriggere lo scalogno con un filo d’olio extravergine e unirvi il persico. Cuocere per un paio di minuti, salare, pepare e sfumare con vino bianco.

Cuocere gli strozzapreti in acqua bollente salata per circa 13 minuti ( è un tipo di pasta che difficilmente passa la cottura); a parte in un soute uniamo la base del persico, la salsa amatriciana, i cucchiai di vellutata; scaldiamo il tutto, aggiustiamo se necessario il sapore e quando la pasta è cotta la saltiamo insieme.
Servire nella fondina con una grattugiata di ricotta di vulcano e la fettina di guanciale essiccato.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Il piatto bandiera del Garda, che ne attraversa la cultura gastronomica secol...
Ecco come un letto di formaggio ed una lavorazione a crudo molto ricca posson...
Far bollire qualche minuto le mandorle, sbucciarle, asciugarle nel forno e pe...
Dopo aver tagliato finemente le banane, metterne le fettine in una coppa, meg...
Un antipasto con l’appeal gradevolissimo di un dessert in un gioco di s...
Cuochi professionisti
Albergo Rosa
Villa Calini
Due angeli
Gaudio
Il labirinto
Rigoletto
Artigliere
Castello Malvezzi
San Marco
Seguici su