Sformato di spinaci con fonduta di formaggio Tremosine e code di gamberi

  • Tipologia
    antipasti
  • Tempo di preparazione
    30 min
  • Difficoltà
    media

Formaggio e crostacei è un binomio ancora tutto da esplorare, ma che in questa preparazione ben si completa con la presenza terrigna e forte degli spinaci.

INGREDIENTI

Ingredienti per 4 persone

Per lo sformato:

  • 500  gr. di spinaci
  • 1 uovo
  • 40 gr. di maizena
  • 65 gr. di latte intero
  • 115  gr. di panna
  • sale e pepe a piacere


Per la fonduta di formaggio:

  • 20 gr. di burro
  • 20 gr. di farina
  • 400 gr. di latte intero
  • 180 gr. di formaggio di Tremosine
  • sale e pepe a piacere

 

PREPARAZIONE

Dopo aver lavato gli spinaci adagiarli in un tegame basso e largo con un filo di olio e poco sale, a fuoco vivace tenendo mescolato e facendo asciugare l’acqua di cottura lasciata dagli spinaci.
Frullarli versarli in una ciotola capiente, aggiungere 1 uovo intero, la maizena passata da un colino il latte e la panna, regolare di sale e una leggera sgranata di pepe al mulinello.
Prima avrete imburrato degli stampini di domopac tipo crem caramel , versare il contenuto senza averlo mescolato molto nei contenitori stando leggermente più bassi del bordo e infornate a forno già caldo per 25 minuti a 125°.

Per la fonduta di formaggio:

Sciogliere il burro e stemperarvi la farina aggiungere il latte caldo il formaggio tagliato a dadini per facilitarne lo scioglimento, aggiustate di sale e pepe e tenete in caldo se possibile a bagnomaria.
Dopo avere tolto il carapace alle code di gambero salatele leggermente, un velo di olio extravergine e passatele in un po di pane grattugiato, adagiarle su un piatto che possa andare in forno.Cottura 3 minuti a 220°.

Presentazione

Stendere un velo di fonduta al formaggio sul fondo del piatto, capovolgere lo stampino con lo sformato di spinaci al centro  e aggiungere le code di gambero appoggiandole allo sformato, un leggero giro di olio e servire con crostoni di pane.

Franciacorta vini
Franciacorta Brut

Vinificato secondo il metodo classico da uve esclusivamente chardonnay, un piacevole Franciacorta dall’aroma fruttato, fresco e persistente al palato. Dal profumo d’acacia e di fiori di campo è invitante e delicato, degno accompagnamento per ogni portata.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Tonalità fresche con sfumature vegetali e ricordi agrumati... Felice unione di questo antipasto.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Questo piatto ha preso il nome di Risotto dell'alleanza perché e nata ...
Cucinare per me è innanzitutto divertimento e... mi piacciono le sorpr...
Ricetta a cura del ristorante "Esplanade" di Desenzano
Cuocete la quinoa per circa 20 minuti in acqua leggermente salata, scolatela ...
Ricetta a cura della trattoria "Eva" di Botticino
Cuochi professionisti
Gambero
Miramonti l'altro
Villa Feltrinelli
La grande limonaia del Lefay Resort
Artigliere
Trattoria da Eva
Villa Calini
Il labirinto
Albergo Rosa
Seguici su