Risotto con cicorie, nostrano Valtrompia d’alpeggio e riduzione di Braulio

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
  • Difficoltà
    facile

Ricetta a cura della trattoria "La Madia" di Brione

INGREDIENTI
  • 320 g vialone nano
  • 150 g di nostrano d’alpeggio non troppo stagionato(16/18 mesi) tritato
  • 100 g burro
  • brodo vegetale
  • 100 ml Braulio
  • 40 g zucchero
  • 200 g cicorie già lessate
PREPARAZIONE

Preparare un brodo vegetale per tempo, possibilmente non di dado e non troppo salato. Prendere una pentola con un buono spessore (3-4 mm) e tostare il riso, così, semplicemente mettendolo in pentola e rimestandolo con le mani, senza l’aggiunta di grassi fino a quando non è molto caldo, a questo punto aggiungere il brodo caldo tutto d’un colpo fino a coprire il riso, senza mescolare fino a che il riso non abbia assorbito il brodo.
Intanto mettere su un pentolino il Braulio e lo zucchero e portare ad ebollizione (attenzione  alle fiamme…) cuocerlo per alcuni minuti fino a quando non prenderà una consistenza più “vischiosa”, a questo punto si può togliere dalla fiamma.
Tornando al riso, dopo circa 6/7 minuti aggiungere le cicorie lessate tagliandole prima a pezzetti (lessarle in abbondante acqua bollente, senza che la temperatura si abbassi e raffreddarle velocemente, in modo che il colore rimanga molto “vivo”).
Dopo circa 14/15 minuti dalla tostatura il riso è pronto, a questo punto togliere dalla fiamma.
Aggiungere burro e formaggio e mantecare correggendo con il sale e con il brodo, se dovesse essere troppo compatto.
Una volta impiattato il riso, con l’aiuto di un cucchiaio, formare delle strisce con la riduzione di Braulio, senza esagerare.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricette a cura del ristorante "Castello Malvezzi" di Brescia
Ricetta a cura del ristorante "Vivione" di Berzo Demo
Porre il burro e lo zucchero in una terrina e lavorali a lungo con un cucchia...
Sul Sebino i buongustai sono abituati a consumare le «sardine», e...
Bollire le castagne e quando saranno ben cotte sbucciarle e passarle al setac...
Cuochi professionisti
Villa Feltrinelli
Due angeli
La mongolfiera dei sodi
La grande limonaia del Lefay Resort
Il labirinto
Il Gelso di San Martino
Ristorante Aquariva
Gambero
Seguici su