Ravioli di ricotta di capra con crema di asparagi e gamberi

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
    45 min
  • Difficoltà
    media
INGREDIENTI

Per 4 persone

Per la crema:

  • 400 gr. asparagi freschi,
  • ½ cipolla,
  • olio qb.
  • ½ litro acqua,
  • sale grosso.

 

Per i ravioli:

  • pasta fresca all’uovo,
  • 200 gr ricotta fresca di capra,
  • carota tritata,
  • sale qb.,
  • olio qb.

 

Per i gamberi:

  • 8 gamberi rossi sgusciati e puliti,
  • arancia sbucciata,
  • privata della pellicola bianca e tagliata a spicchi,
  • sale fino.

 

Per guarnire:

  • punte di asparagi,
  • prezzemolo tritato.
PREPARAZIONE

Preparazione della crema d’asparagi: pulire gli asparagi e mettete da parte gli apici che si utilizzeranno alla fine per guarnire il piatto, affettarli in pezzetti abbastanza piccoli. In una pentola far soffriggere in poco olio la cipolla tritata finemente e gli asparagi, salare. Aggiungete l’acqua e portate ad ebollizione; fate bollire per 10 minuti e passate il tutto al mixer.

Preparazione dei ravioli: in una ciotola unire gli ingredienti per il ripieno. Tirare la sfoglia sottile e tagliare 16 quadrati per i ravioli al centro dei quali disponete un cucchiaino circa di ripieno. Dare la forma e cuocerli per 3-4 minuti in abbondante acqua bollente salata insieme agli apici degli asparagi.

Preparazione dei gamberi: fate scaldare una padella antiaderente con un pizzico di sale e un filo d’olio; saltare i gamberi per circa un minuto e aggiungere l’arancia a fine cottura.

Per la presentazione in tavola, disporre la crema in un piatto e adagiare i ravioli con gli apici. Guarnire con i gamberi e l’arancia.

CHEF
Albergo Rosa
Franciacorta vini
Franciacorta Dosage zero 2008 Le Quattro Terre

Dosaggio Zero Millesimato di grande nerbo ed eleganza. Affina in bottiglia sui lieviti per 30 mesi. Colore paglierino luminoso e perlage fitto. Al naso è fine e intenso, con note tostate subito seguite da toni vegetali. In bocca spicca per freschezza e vena acida. Retrolfatto con note dolci iniziali che si trasformano poi in agrumate e tostate.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Il piatto richiede un vino teso, con freschezza e sapidità di nerbo, olfatto agrumato e dal giusto tenore alcolico come quello proposto.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricetta a cura della trattoria "Castello" di Serle
Lavorare in una terrina il burro sino a ridurlo in crema, mescolarvi lo zucch...
Lessare gli spinaci e strizzarli; poi tritarli finemente. Nel frattempo sboll...
Tagliare a pezzi la polpa di zucca e cuocerla a vapore. Rosolare in una padel...
Versare nel frullatore gli ingredienti della pasta e azionare a media veloci...
Cuochi professionisti
La mongolfiera dei sodi
Leon d'oro
La grande limonaia del Lefay Resort
Villa Aurora
Zafferano
Castello di Serle
La Colombera
Capoborgo
Gambero
Seguici su