Ravioli al Taleggio e maggiorana con semi di papavero

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
    1 ora
  • Difficoltà
    facile

Qualche sapiente tocco personale aggiunge equilibrio ad una ricetta che si muove con misura nell'alveo della tradizione delle paste ripiene, un patrimonio che accomuna molte delle cucine del Nord Italia.

INGREDIENTI

Per 4 persone

Per la pasta:

  • g. 300 di farina bianca 00
  • g. 100 di semola di grano duro
  • 4 uova
  • 2 cucchiai d'olio e.v.o.
  • sale

 

Per il ripieno:

  • g. 300 di Taleggio
  • g.250 di patate
  • 1 cucchiaio di maggiorana tritata
  • sale e pepe

 

Per il condimento:

  • burro
  • semi di papavero
  • un pizzico di zucchero
PREPARAZIONE

Mettere a cuocere le patate. Preparare la pasta fresca amalgamando bene gli ingredienti e lasciarla riposare coperta da pellicola in frigorifero. Nel frattempo preparare il ripieno: schiacciare le patate, aggiungere il taleggio a pezzetti, la maggiorana, sale e pepe e amalgamare bene. Preparare i ravioli spennellando la pasta con dell'uovo sbattuto per sigillarli meglio. Farli raffreddare in frigorifero. Cuocerli molto al dente per non rischiare che si rompano e condirli con il burro "nocciola" addolcito con poco zucchero e i semi di papavero.

Franciacorta vini
Franciacorta Dosage zero 2008 Le Quattro Terre

Dosaggio Zero Millesimato di grande nerbo ed eleganza. Affina in bottiglia sui lieviti per 30 mesi. Colore paglierino luminoso e perlage fitto. Al naso è fine e intenso, con note tostate subito seguite da toni vegetali. In bocca spicca per freschezza e vena acida. Retrolfatto con note dolci iniziali che si trasformano poi in agrumate e tostate.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Il piatto richiede un vino teso, con freschezza e sapidità di nerbo, olfatto agrumato e dal giusto tenore alcolico come quello proposto.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
In una casseruola di rame una noce di burro ed un filo d’olio, unite il...
Ricetta a cura del ristorante "Mirto" di Vallio Terme
Un secondo di sostanza che strizza l’occhio alla tradizione, ma si avva...
Il coniglio era un ingrediente nobile, una carne preziosa per la cucina di ca...
Cuochi professionisti
Due colombe
Il Gelso di San Martino
Dispensa pani e vini
La Rucola
Lorenzaccio
Rigoletto
Artigliere
La grande limonaia del Lefay Resort
Seguici su