L'oc coi vers ovvero l'oca con la verza

  • Tipologia
    secondi
  • Tempo di preparazione
    2 ore e 50 min
  • Difficoltà
    difficile

Ancora poche settimane per trovare la verza migliore, quella delle settimane più fredde, e questo classico della cucina contadina potrà divenire il piatto regale d’una grande festa.

INGREDIENTI

Per 4 persone:

  • 1 oca di cortile
  • 2 cipolle
  • 2 carote
  • vino bianco 200 cl (Curtefranca)
  • 1 verza di 1 kg
  • concentrato di pomodoro 40 g
  • sale
  • pepe
  • brodo di carne
  • olio extravergine
PREPARAZIONE

Dividere l'oca in diversi pezzi togliendo la pelle che verrà salvata per fare i "ciccioli". In un’ampia casseruola fare stufare le cipolle e le carote tagliate finemente. Aggiungere i pezzi di oca e tostarli con le verdure, sfumare con il vino bianco, aggiungere il concentrato di pomodoro, salare, pepare e coprire con il brodo. La cottura sarà di circa 2 ore e mezza. Nel frattempo tagliare la pelle a pezzi di 5 centimetri metterli in un tegame con un rametto di rosmarino e cuocerli per 2 ore a fuoco molto basso serviranno per completare il piatto. A cottura quasi ultimata dell'oca aggiungere le foglie di verza tagliate in maniera grossolana, cuocere ancora per alcuni minuti aggiustare di sale e servire l’oca con i suoi ciccioli croccanti.

CHEF
Bottega di Vittorio
Franciacorta vini
Franciacorta Satèn Magnificentia

Uve: Chardonnay 100%. Dopo la raccolta manuale dei grappoli segue una leggera pressatura. La fermentazione del mosto avviene parte in tini troncoconici di rovere naturale e parte in acciaio inox. Dopo la messa in bottiglia matura almeno 36 mesi sui propri lieviti dove sviluppa elegante spuma e cremosità.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Saten di grande struttura, con un sapiente uso del legno che gli conferisce ulteriore morbidezza e ricchezza, ideali per questa carne. La morbidezza del vino è utile nei confronto col sapore deciso dei cicioli d’oca e la vena amarognola della verza.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Far bollire il cavolfiore in acqua salata, scolarlo e frullarlo con aggiunta ...
L'apporto dell'astice conferisce un tocco prezioso ad una perfetta zuppa di l...
Riunire in un caldaino sferico di rame non stagnato, le mandorle pestate a po...
Ricetta a cura del ristorante "Al Gambero" di Calvisano
Far prendere l'ebollizione al latte; fuori dal fuoco mescolarvi 2/3 della sco...
Cuochi professionisti
Castello Malvezzi
Bottega di Vittorio
Al porto
Carlo Magno
Due colombe
La tortuga
La mongolfiera dei sodi
Capoborgo
Seguici su