Gnòc de la cùa

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
  • Difficoltà
    facile

Ricetta a cura del ristorante "La Cantina" di Esine

INGREDIENTI
  • 50 cl di latte
  • 400 g di pane raffermo
  • 250 g di perùc o spinaci lessati
  • 2 uova
  • 150 g di formaggio grattugiato
  • farina bianca quanto basta
  • sale e pepe
  • buon burro nostrano
  • salvia fresca
  • formaggio grattugiato
PREPARAZIONE

Lessate il perùc o gli spinaci in acqua salata, spezzettate il pane raffermo e fatelo ammorbidire per una notte nel latte; strizzatelo in modo da togliere il latte in eccedenza.
Togliete il pane dalla terrina e pestatelo sul tagliere con il coltello, poi unite il perùc o gli spinaci precedentemente lessati; volendo si possono passare al setaccio i due ingredienti.
Amalgamate bene il tutto nuovamente con il coltello, mettete il composto in una terrina e aggiungetevi due uova e il formaggio grattugiato; incorporate la farina bianca fino ad asciugare e legare il composto, in modo che il cucchiaio di legno che avete usato per mescolare l’impasto resti in piedi nello stesso. Aggiustate di sale e di pepe.
Fate bollire in una pentola abbastanza capiente dell’acqua salata e gettatevi a cucchiaiate il composto ottenuto (per questa operazione utilizzate due cucchiai da dessert): se l’impasto è giusto il gnocco ottenuto resta compatto e dopo qualche secondo viene a galla, se invece si sbriciola è necessario aggiungere ancora un po’ di farina bianca.
Gli gnocchi sono cotti dopo 3-4 minuti da quando cominciano a galleggiare.
Nel frattempo in un tegame preparate burro fuso e salvia, scolate gli gnocchi utilizzando il mestolo forato, coricateli sul piatto e condite con del buon formaggio e il burro fuso preparato in precedenza.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricetta a cura del ristorante "Esplanade" di Desenzano
Ricetta a cura de "La Trattoria 1960" di Brescia
Ricetta a cura del ristorante "Corte Francesco" di Montichiari
Preparazione del roast beef: rosolare la carne a fiamma vivace con un filo d&...
Ricetta a cura della trattoria "Castello" di Serle
Cuochi professionisti
Il Gelso di San Martino
Ristorante Aquariva
Carlo Magno
La mongolfiera dei sodi
Hostaria Uva Rara
Capoborgo
Castello di Serle
La grande limonaia del Lefay Resort
Villa Calini
Seguici su