Finocchi, arance, coregone e aceto balsamico

  • Tipologia
    secondi
  • Tempo di preparazione
    1 ora
  • Difficoltà
    facile

Fresco, leggero e veloce ecco un divertente contrasto al palato; croccante morbido, dolce amaro, dolce sapido, dolce acido.

INGREDIENTI

Per 4 persone:

  • 2 coregoni
  • 2 finocchi
  • 2 arance
  • aceto balsamico invecchiato
  • finocchietto selvatico
  • olio extravergine
  • sale
  • pepe
PREPARAZIONE

La parte più difficile di questo piatto sta proprio nella preparazione del pesce: occorre infatti prima «squamare», quindi diliscare e sfilettare i coregoni (non è difficile ma le prime volte ci metterete molto tempo) ; quindi cucinare i filetti in una padella antiaderente con pochissimo olio, e cuocere solo dalla parte della pelle, lentamente ma ad alta temperatura così che diventi croccante senza bruciare.
Tagliare a fettine sottili il finocchio, meglio se con un’affettatrice; salare e far marinare per un'ora con il succo delle arance. Disporre i finocchi su un piatto, pepare, adagiarvi i filetti, qualche goccia di aceto balsamico e il finocchietto selvatico.

CHEF
Officina Cucina
Franciacorta vini
Sansevé Satèn Brut

Un Satèn morbido e avvolgente che rievoca la piacevolezza della seta. Un prodotto con una personalità che lo rende particolarmente adatto ai momenti conviviali, da questa caratteristica nasce il nome: Sansevè, un termine che deriva dal gaelico antico e signi!ca “Salute!”.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Per questa preparazione la cremosità e l’avvolgenza del Satèn conferiscono al palato la giusta ricercatezza dell’eccellenza.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Il piatto bandiera del Garda, che ne attraversa la cultura gastronomica secol...
Questo è piatto ormai classico per il Due Colombe; un piatto dove si s...
Un piatto di apparente semplicità che però valorizza al meglio ...
Preparare lo zabaione: mettere i tuorli in un pentolino insieme allo zucchero...
Cuochi professionisti
La Piazzetta
Trattoria da Eva
A filo d'acqua
Castello di Serle
Rigoletto
La Madia
Il Gelso di San Martino
Gaudio
Villa Feltrinelli
Seguici su