Finferli saltati con uova e tartufo dell’altipiano

  • Tipologia
    secondi
  • Tempo di preparazione
    25 min
  • Difficoltà
    facile

Il Castello di Serle inizia la sua settimana con questa riedizione d'una ricetta tradizionale dell'altipiano che utilizza oggi come ieri prodotti locali. Originariamente si usava un formaggio prodotto in casa; il tartufo è stato aggiunto per esaltare al meglio l’aroma.

INGREDIENTI
  • 500 g di finferli freschi (il nome scientifico di questi funghi con la classica forma della trombetta è Cantharellus cibarius)
  •  2 spicchi di aglio senz'anima
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 uova
  • 50 g di Parmigiano reggiano grattugiato
  • 50 g di burro
  • tartufo a piacere
  • prezzemolo
  • sale e pepe.
PREPARAZIONE

Pulire e lavare i funghi sotto acqua corrente e tagliarli (non troppo sottili). In una padella scaldare il burro, aggiungere uno spicchio di aglio, il rosmarino e la foglia d'alloro. Aggiungere i funghi e cuocerli a fuoco basso finché non rilasciano la loro acqua di vegetazione; quindi salare e pepare per il giusto sapore. Nella stessa padella, rompere le uova strapazzandole con i funghi. Unire il parmigiano grattugiato e completare con un trito di aglio e prezzemolo. Guarnire il piatto con lamelle di tartufo e servire con dei bocconcini di polenta. Si tratta della riedizione d'una ricetta tradizionale, di un vecchio piatto «serlese» che utilizza oggi come ieri prodotti locali. Originariamente si usava un formaggio prodotto in casa; il tartufo è stato aggiunto da noi per esaltare al meglio l’aroma degli ingredienti.

CHEF
Castello di Serle
Franciacorta vini
Contadi Castaldi Satèn millesimato (2007)

Contadi Castaldi Satèn millesimato 2007 è 100% Chardonnay e sta 36 mesi sui lieviti. Un vino profumato, che subito conquista per la sua originale interpretazione, facendo presagire una spiccata freschezza gustativa. Lo stile è giocato molto sulla ricerca di armonia tra complessità e piacevolezza, in sintonia con la soavità espressiva del territorio franciacortino.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricetta a cura della trattoria "La Madia" di Brione
Cuocere il riso nel latte, aggiungendo verso la fine lo zucchero e il sale. U...
Ricetta a cura del ristorante "Al Gambero" di Calvisano
Per il pane: procedere come un normalissimo pane bianco, a fine impasto aggiu...
Dopo lo zafferano dorato e le barbabietole rosse, lo studio cromatico sul ris...
Cuochi professionisti
La Rucola
Villa Calini
Gaudio
Due colombe
La Colombera
Al porto
Villa Fiordaliso
Seguici su