Cipolla con luccio mantecato all’extra-vergine

  • Tipologia
    antipasti
  • Tempo di preparazione
    1 ora
  • Difficoltà
    facile
INGREDIENTI

Dosi per quattro persone:

  • 4 cipolle di Montoro
  • 2 chili di sale grosso
  • 250 grammi filetti di luccio
  • 2 patate di montagna
  • brodo vegetale
  • aglio-timo-alloro
  • sale e pepe
  • 70 gr olio extra vergine di oliva del Garda
PREPARAZIONE

Un tempo queste cipolle era considerate così buone da poter essere mangiate senz'altra aggiunta. Noi invece le uniamo a due prodotti tipici gardesani come il luccio e l'olio. Disporre le cipolle in una placca, coprirle con il sale grosso e cuocerle in forno a 160° per 50 minuti. Una volta fredde tagliare l'estremità superiore e svuotarle lasciando solo i primi due strati. In una casseruola, con un filo di olio far appassire la polpa che abbiamo appena tolto dalle cipolle cotte, ultimando la cottura ed aggiungendo un mestolo di brodo, se occorre; aggiustare di sale e pepe, frullare e passare al colino.

In una pentola cuocere le patate precedentemente pelate in acqua salata, e a metà cottura aggiungere il luccio e portare a cottura; scolare il luccio e deliscarlo. In una casseruola scaldare l'olio extra vergine con le erbe, aggiungere le patate appena scolate ed il luccio, e con l'aiuto di una frusta mantecare, aggiungendo l'olio a filo; aggiustare di sale e pepe. Comporre il piatto farcendo la cipolla con il mantecato e completare con la crema di cipolle.

Franciacorta vini
Franciacorta Docg Extra Brut Millesimato 2006

VITIGNO: 80% Chardonnay e 20% Pinot Nero. Il 40% del mosto fiore fermenta e matura in barriques e tonneaux. Colore oro pallido, brillante, il profumo e’ ampio con sentori di ananas maturo e pesca bianca, leggera nocciola su un finale speziato con note di miele. Il sapore setoso, di sottile sapidita’ampio e persistente.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Una preparazione con sapori di grande complessità richiede un vino ampio e persistente con un corpo pieno e ricco di sensazioni. E questo millesimo darà un finale armonico e la giusta freschezza al piatto.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Questo piatto ha preso il nome di Risotto dell'alleanza perché e nata ...
Rivisitazione della "panada" piatto povero e tradizionale bresciano. Ho volut...
Contorno tra i più diffusi un tempo, la giardiniera in molte case &egr...
Disporre la farina a fontana sul tavolo di marmo; mettere nel centro l’...
Ricette a cura del ristorante "Castello Malvezzi" di Brescia
Cuochi professionisti
La Madia
Leon d'oro
Miramonti l'altro
Gambero
Officina Cucina
Castello Malvezzi
Ristorante Hosteria
La grande limonaia del Lefay Resort
Seguici su