Carciofi marinati al Franciacorta con caprino di Mompiano

  • Tipologia
    antipasti
  • Tempo di preparazione
    1 ora
  • Difficoltà
    facile

Ricetta a cura del ristorante "Carlo Magno" di Collebeato

INGREDIENTI

Per i carciofi:

  • 350 g carciofi
  • 1,5 dl olio d'oliva extra vergine
  • 1,5 l Franciacorta Brut
  • 5 g aglio
  • sale e pepe
  • 3 g menta

Per il caprino:

  • 150 g caprino di Mompiano
  • 50 g ricotta di capra
  • 2 g menta
  • 2 cl olio d'oliva extra vergine

Guarnizione:

  • 2 cl olio d'oliva extra vergine
  • 2 g menta
  • 1 g pepe nero

 

PREPARAZIONE

Pulire i carciofi eliminando le foglie esterne, le punte, la barba e pelando il gambo. Tagliate il gambo a 3 cm dall'attaccatura, metteteli a gambo in su in una casseruola di rame stagnato a bordo alto con il Franciacorta, l'olio d'oliva extravergine, l'aglio e 10 foglie di menta. Coprite con un coperchio mettete in forno a 170°C per circa 15 minuti. Togliete dal forno e lasciate raffreddare i carciofi nella marinatura.
Passate al setaccio il caprino per farlo ammorbidire e amalgamatelo con la ricotta di capra, condite con pepe nero, l'olio extravergine d'oliva e un poco di liquido di marinatura. Tagliate le foglie di mentuccia a chiffonade e aggiungetela al formaggio.
Fate tre quenelle di formaggio su ogni piatto, tagliate i carciofi a spicchi e mettete uno spicchio vicino ad ogni quenelle. Condite con un po' di pepe nero da mulinello, guarnire con ciuffetti di menta.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ecco un piatto di grande semplicità, ma dove il crudo ed il cotto ries...
Il piatto bandiera del Garda, che ne attraversa la cultura gastronomica secol...
Per la pasta fresca: su di una spianatoia disporre la farina a fontana ed agg...
In questo spazio destinato ai dessert abbiamo inserito qualche volta anche pr...
Ricetta a cura del ristorante "Nadia" a Castrezzato
Cuochi professionisti
Zafferano
Il Gelso di San Martino
Gaudio
La Colombera
Da Nadia
Gambero
Rigoletto
Castello di Serle
La mongolfiera dei sodi
Seguici su