Branzino in porchetta

  • Tipologia
    secondi
  • Tempo di preparazione
    30 min
  • Difficoltà
    facile

Un pesce tra i più presenti nelle carte dei ristoranti ed in qualche modo tra i più scontati in una preparazione assolutamente inusuale, nuova, da provare.

INGREDIENTI
  • 8 filetti di branzino da circa 80/90 gr senza pelle e senza lische
  • 8 fettine di guanciale toscano non affumicato
  • 8 rondelle di patate (precedentemente lessate) di circa ½ cm l’una
  • il succo di 1 lime
  • 1 dl di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • rosmarino
  • semi di finocchio q.b.
PREPARAZIONE

Emulsionare l’olio con un pizzico di sale, una macinata di pepe, alcuni semi di finocchio (a piacere) e il succo del lime. Immergere i filetti di branzino nell’emulsione per qualche minuto, farli sgocciolare e avvolgerli singolarmente nelle fettine di guanciale.

Rosolare le rondelle di patate con un filo d’olio e un rametto di rosmarino e adagiarle nel piatto di portata.
Nel frattempo far cuocere i filetti di branzino in forno a 170° (forno già caldo) per circa 7 minuti.

Adagiare i filetti di branzino sulle patate e servire.

CHEF
Lorenzaccio
Franciacorta vini
Cellarius Rosé 2007

Cellarius è il Franciacorta che racconta il valore del tempo: tempo alla vigna, perché dia il frutto ideale; tempo al cantiniere, che ne cura l’affinamento perché sia prolungato ma non esasperato; tempo all’edonista consapevole, che può  premiarsi con un Franciacorta speciale. Cellarius Rosé 2007 è una cuvée di Chardonnay e Pinot Nero affinata 30 mesi sui lieviti; opulento, ha aromi di lieviti e mora selvatica.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Sicuramente il guanciale da un impronta molto importante nell’abbinamento, questo rosé dal caldo millesimo sprigiona grande intensità e corpo, supportato da fresche note saline

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Per lo zucchero vanigliato: compera due baccelli di vaniglia ; quindi riempi ...
Mettere a bagno l'uva passa nel vino per diverse ore. Preparare la crema past...
Bollire il latte, ritirarlo dal fuoco e unirvi zucchero in zollette, sale e v...
Ricetta a cura de "La Trattoria 1960" di Brescia
Ricetta a cura del ristorante "Le Frise" di Artogne
Cuochi professionisti
Carlo Magno
Trattoria da Eva
A filo d'acqua
Castello Malvezzi
Due angeli
La tortuga
Officina Cucina
La grande limonaia del Lefay Resort
La mongolfiera dei sodi
Seguici su