Villa

Era il 1960 quando Alessandro Bianchi acquistò l’intero borgo medievale Villa ed il centinaio di ettari di sua pertinenza. Si decise fin dalle prime bottiglie che Villa avrebbe utilizzato unicamente le uve provenienti dai 37 ha vitati di proprietà e che i Franciacorta commercializzati sarebbero stati esclusivamente millesimati.

I vini proposti:
Saten Millesimato

Delicato acquarello frutto di una ricca tavolozza di colori esaltati in un blend che emoziona. Dall’assemblaggio di Chardonnay di diversi cloni selezionati in azienda e coltivato nei terreni di proprietà più vocati nasce Villa Satèn: elegante, morbido, setoso, di grande finezza. Presa di spuma e successivo affinamento sui lieviti per 30 mesi.

Gradoni

Dalle uve di Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc e Merlot coltivate sulla collina alle spalle dell’azienda Villa nasce il Curtefranca Gradoni. I terreni da cui provengono le uve che compongono questo vino sono formati da marne stratificate che si alternano ad argille sino a formare terreni con una pendenza del 45%, culla del vigneto stesso.

Emozione Brut millesimato

Era il 1978 e il primo Pinot di Franciacorta Methode Champenoise di casa Villa vedeva la luce. Ancora oggi il Franciacorta Brut rappresenta il biglietto da visita della maison che ha deciso di celebrare con la vendemmia 2008 i trent’anni di questa importante bottiglia. Per l’occasione questo grande vino si meritava un nome proprio, una precisa identità. E dopo tante emozioni che ha saputo donare, il nome non poteva che essere uno solo: Emozione.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Fare in una terrina, un impasto piuttosto denso con la farina di castagne, lo...
Ricetta a cura del ristorante "Rigoletto" di Brescia
Sbollentate il riso per 6 minuti, sgocciolarlo, rinfrescarlo, metterlo in una...
Rivisitazione della "panada" piatto povero e tradizionale bresciano. Ho volut...
Cuochi professionisti
Carlo Magno
Bottega di Vittorio
Artigliere
Villa Fiordaliso
San Marco
Gambero
Villa Calini
Rigoletto
Seguici su