Ricette

Cosa mi ricorda la torta di rose? Beh, mi fa sentire cullata e coccolata dai suoi profumi. Mi ricorda la famiglia…l’amore…l’unione e la genuinità! Io di mio amo i lievitati in ogni loro forma e sapore, ma questo dolce mi fa sorridere ogni volta che lo faccio. In casa mia è un bel momento prepararlo, essendo il dolce preferito della mia dolce metà. Quando lo preparo diventa un bambino, felice felice! Ed io sono entusiasta ogni volta della sua riuscita…da piccole roselline, un bel bouquet!
Ingredienti
Per 1 stampo da 30 cm Ø

– per la pasta brioche

500 g di farina
70 g di burro
1 bustina di lievito di birra
mezzo cucchiaino di sale
100 g di zucchero
150 ml di latte
1 uovo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 fiala di aroma all’arancia
– per farcire

150 g di crema spalmabile (Crema spalmabile ai pinoli Babbi)
100 g di uvetta
10 g di burro
zucchero q.b.
Preparazione
In un pentolino metto a riscaldare il latte ed aggiungo anche il burro, in modo da scioglierlo: mi raccomando, il latte dev’essere caldo e non bollente, altrimenti dopo a contatto col lievito, inibirà il suo processo di lievitazione.

Io preparo l’impasto con l’utilizzo della planetaria, ma potete farlo anche a mano.
Nella ciotola della planetaria verso la farina ed il sale e do una prima rimestata.
Aggiungo poi lo zucchero, il lievito, le uova, l’estratto di vaniglia, l’essenza d’arancia e poi verso il composto di latte e burro ed aziono la planetaria.

Lascio lavorare l’impasto per almeno 20 minuti: deve incordarsi bene, per sviluppare poi la maglia glutinica, che agevolerà la lievitazione.

Una volta impastato bene, stendo l’impasto in un rettangolo di un centimetro di spessore e faccio le cosiddette “pieghe di rinforzo“. Ripeto questo passaggio per almeno due volte.
Fatto ciò, lavoro un altro po’ l’impasto e poi gli conferisco una forma sferica e lascio lievitare 2 ore coperto da un canovaccio pulito e leggermente inumidito.

Trascorse le due ore, riprendo l’impasto che avrà raddoppiato il suo volume e lo stendo in un rettangolo di circa 1 centimetro di spessore e ci spalmo un generoso strato di crema spalmabile. Io utilizzo la crema spalmabile ai pinoli della Babbi, ottima e davvero gustosa: al suo interno presenta anche degli arachidi croccantissimi!
Una volta stesa la crema, cospargo il tutto con dell’uvetta, precedentemente ammollata in acqua tiepida.

Dopodichè arrotolo la sfoglia dalla parte più lunga, ottenendo un salame, dal quale ricavo dei pezzi di 3 centimetri circa di larghezza.
Dispongo le mie roselline all’interno di uno stampo rivestito di carta forno: mi raccomando, la parte tagliata dev’essere verso l’alto. Tra una rosa e l’altra lascio 2 centimetri circa di spazio, perchè dovranno lievitare.
Fatto ciò, lascio lievitare almeno un’ora o fino al raddoppio del loro volume.

Guardate che bel bouquet di rose! Accendo il forno a 180° e mentre si riscalda, spennello con del burro fuso le rose e dò una leggera spolverata di zucchero. Inforno a 180° per circa 30 minuti.

Una volta cotto il nostro dolce, lo lascio raffreddare e successivamente spolvero con lo zucchero al velo….e buon dolce a tutti!
Torta di rose con crema ai pinoli
VOTI
Ingredienti
Per 1 stampo da 30 cm Ø

– per la pasta brioche

500 g di farina
70 g di burro
1 bustina di lievito di birra
mezzo cucchiaino di sale
100 g di zucchero
150 ml di latte
1 uovo
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1/2 fiala di aroma all’arancia
– per farcire

150 g di crema spalmabile (Crema spalmabile ai pinoli Babbi)
100 g di uvetta
10 g di burro
zucchero q.b.
Altre ricette di AngelaPassioneCucina
Tipologia
primi
Tipologia
stuzzichini_da_aperitivo
Pagina 1 di 8