Zuppa 3 F

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
    30 min
  • Difficoltà
    media

Non poteva certo mancare una zuppa nel menú d'ispirazne toscana che orienta la cucina del Lorenzaccio. E questa ha pure il pregio di sfruttare i funghi gran gal o dei boschi in questa stagione.

INGREDIENTI
  • 500 gr. fagioli con l’occhio già lessati
  • 1 kg. di cozze
  • 1 kg. di vongole
  • 5 funghi porcini
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 4 fettine di lardo dolce
  • 1 bicchiere di Lugana
  • 1 cuore di sedano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1+½ dl. olio
  • 1 lt. di brodo vegetale
  • 1 ciuffo di santoreggia
  • 1 mazzettino di prezzemolo
  • sale
  • pepe
PREPARAZIONE

Fare un battuto con cipolla, carota, sedano, lardo e aglio. In un tegame rosolare il battuto con metà dell’olio. Aggiungere i fagioli lessati e i gambi dei porcini tagliati a cubetti. Insaporire il tutto per una decina di minuti e aggiungere il brodo vegetale caldo. Far cuocere per mezz’ora circa. Purgare e lavare le cozze e le vongole in acqua fredda e sale. Successivamente farle aprire a fuoco vivace con olio, vino bianco e i gambi di prezzemolo. Coperchiare la padella e verificare dopo circa 5 minuti la totale apertura dei frutti di mare. Sgusciarli. Passare al mixer la zuppa di fagioli e funghi.
Passarla con un colino fine, aggiustarla di sale e pepe. Spadellare le cappelle dei funghi tagliate a dadini coi frutti di mare in olio e santoreggia per pochi secondi.
Comporre il piatto versando la passata di fagioli e funghi sul fondo e guarnirla con funghi e frutti di mare.

CHEF
Lorenzaccio
Franciacorta vini
Franciacorta Extra Brut Docg Lantieri

Denominazione di origine controllata e garantita
Uvaggio:  Chardonnay 90%  - Pinot Nero 10%
Vinificazione:  Soffice pressatura del mosto, fermentazione in tini d’acciaio e in piccole botti di rovere a temperatura controllata. Successivamente il vino viene introdotto in bottiglia dove dopo la seconda e lenta fermentazione naturale in vetro rimane a contatto prolungato con i lieviti.
Permanenza in bottiglia a contatto sui lieviti:  almeno 24 mesi
Zuccheri: 3 gr./lt. 
Colore: Paglierino carico con brillanti riflessi oro
Olfatto: Fragranti note di pane grigliato, di lievito e minerali.
Gusto: In bocca si dimostra armonico, fresco e di buona struttura con un fin di bocca che vira dal miele a toni balsamici e di tostatura.
Accostamenti gastronomici: perfetto come aperitivo, con antipasti a base di pesce e verdure, crostacei.
Temperatura di servizio:  8/10°
Gradazione alcolica:  12,5°

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Montare a spuma le uova e lo zucchero, unirvi le mandorle e le nocciole trita...
Mondare le castagne, incidere la scorza e lessarle; quando saranno cotte, sco...
Ricetta a cura del ristorante "Agli Angeli" di Gardone Riviera
Ammollare l'uva passa con poca acqua e intanto sbollentare le mandorle, pelar...
Raro, aristocratico ma di straordinario sapore, il granchio reale si esalta i...
Cuochi professionisti
Castello di Serle
Ristorante Capriccio
Capoborgo
Castello Malvezzi
Il labirinto
Al porto
A filo d'acqua
San Marco
Seguici su