Uovo, tartufo e Tombea, con misticanza e pane tostato

  • Tipologia
    antipasti
  • Tempo di preparazione
    15 min
  • Difficoltà
    facile

L'uovo in cocotte è una preparazione che si presta a tante interpretazioni, poiché può essere la base saporita per più d'un accompagnamento: qui a valorizzare l'uovo c'è il tartufo nero e il raro Tombea, due ingredienti che ci regala il Garda

INGREDIENTI

Per 4 Persone:

  • 4 uova
  • tartufo nero
  • 100 gr di Tombea
  • 120 gr di insalatina
  • 1 porcino fresco
  • 50 gr di puntarelle pulite e tagliate
  • 4 foglie di radicchio
  • 4 fette di pane in cassetta
  • sale
  • burro
  • olio
  • Aceto balsamico
  • rosmarino
  • 1 acciuga sottosale
  • aglio
PREPARAZIONE

Affettare il tartufo e mettero in una padellina con olio, aglio, rosmarino e un filetto di acciuga; cuocere per qualche minuto, eliminando poi aglio e rosmarino.

Sul fondo di una cocottina da forno posizionare qualche scaglia di Tombea, un cucchiaino di tartufo cotto e l'uovo; salare e ricoprire l'uovo con tartufo, Tombea e un fiocchetto di burro. Ripetere l'operazione per ogni uovo.

Mettere le cocottine a bagnomaria (acqua fino a 3/4 dell'altezza) in forno a 190°C per 9 minuti. Tostare il pane tagliato in striscioline in padella con un filo di olio aromatizzato all'aglio e preparare la misticanza mescolando le verdure con il porcino affettato, e condire con un filo di aceto balsamico e sale.

Togliere le cocottine dal forno, asciugarle e posizionarle in un piatto, accompagnare con la misticanza e le fette di pane tostato.

Franciacorta vini
Contadi Castaldi Franciacorta Soul Satèn 2005

100%Ch 53 mesi sui lieviti. Un Franciacorta complesso, con gusto deciso, dovuto ad una singolare interpretazione dell Satèn. Originale e intrigante nella sua globale sensorialità, possiede profumi  variegati, con note floreali di ginestra,  crosta di pane e sfumature di nocciole. Di colore paglierino intenso, vivo e scintillante, ha un perlage finissimo.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

L’interpretazione di questo Satèn è complessità, eleganza e piacevolezza. Con questo piatto giovane ed innovativo, regalerà un’intrigante sensorialità.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricetta a cura del ristorante "San Vitale" di Coccaglio
Preparare i petti d'anatra incidedendo la parte del grasso con un coltello, f...
Al termine dei primi temporali di maggio - racconta la signora Maria Coppini,...
Un tempo queste cipolle era considerate così buone da poter essere man...
Ricetta a cura del ristorante "Antico Stemma" di Barbariga
Cuochi professionisti
Leon d'oro
Castello Malvezzi
Ristorante Hosteria
Ristorante Aquariva
Artigliere
Lorenzaccio
Due angeli
San Marco
Il mirto dell'Hotel Parco della fonte
Seguici su