Trancio di luccio perca con carciofi

  • Tipologia
    secondi
  • Tempo di preparazione
    45 min
  • Difficoltà
    facile

Il luccio perca contrariamente a quanto potrebbe far intendere il nome non è un incrocio ma un pesce pregiato simile al persico che in questa preparazione trova un’ottima simbiosi con i carciofi.

INGREDIENTI

Ingredienti per 4 persone:

  • 4 Tranci di luccio perca, in alternativa si può usare il branzino
  • 4 Carciofi
  • 4 Fettine si lardo di montagna
  • 4 Patate non troppo grosse
  • 1 Cipolla media
  • Poco prezzemolo, 1 spicchio d’aglio, poco brodo
  • Olio extravergine,
  • sale
  • pepe
  • vino bianco
  • poco aceto balsamico
PREPARAZIONE

Praticare due tagli al centro del trancio di pesce dalla parte della pelle, adagiarli su un vassoio che possa poi andare in forno,  salare leggermente, un presa di pepe un filo d’ olio e qualche goccia di balsamico, girare un paio di volte i tranci e lasciarli riposare. Pulire i carciofi dalle foglie più dure, tagliare le punte e dividerli a metà.

Togliere l’eventuale” fieno” al centro e da un carciofo ricavate 4 spicchi che scotterete in acqua salata per 4 minuti. Scolare e solo quando saranno freddi avvolgerli con una fettina di lardo a adagiarli su un piatto che possa andare in forno. Nel frattempo pelare le patate, tagliarle a piccoli pezzi , pulire la cipolla e ridurla della stessa misura delle patate. Fatele cuocere in acqua salata, scolatele e conditele ancora calde con olio extravergine, una presa di pepe, tenetele in caldo.  I restanti carciofi tagliarli a fettine sottili, in una padella scaldare l’ olio e uno spicchio di aglio, quando l’olio comincia a” fumare”, mettere i carciofi, mescolarli, sale  e un goccio di vino bianco, un mestolo di brodo. Abbassare il fuoco e coprire con un foglio di carta forno la padella facendolo aderire bene ai carciofi, eviterete così l’ossidazione. Tenerli al dente.

In una padella antiaderente passare un velo di olio, solo per ungere il fondo, scaldarla bene e una volta calda mettere i tranci di pesci dalla parte della pelle. fatta la crosticina girarli delicatamente e spruzzarli con poco vino bianco. Ricollocarli sul vassoio con la pelle rivolta verso l’alto e infornarli per 3 minuti a 200° insieme mettere anche i carciofi che avete avvolto nel lardo.

Franciacorta vini
Saten Premier

Conciliante, suadente e straordinariamente penetrante, la spumeggiante cremosità lo rende un Franciacorta superbo, cortese ed elegante. Al naso denota sentori di frutta intagliati da accenni di vaniglia e nocciola. Molto equilibrato seppur dotato di carattere acuto e brillante. Vino da aperitivo, molto indicato per piatti a base di pesce.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Sempre molto difficile l’accostamento ai carciofi, ma con questo vino cortese, suadente e cremoso è l’indicazione giusta.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Sbucciare e tagliare a spicchi le pere. Eliminarne torsoli e semi, metterle i...
Allineare le fette di pan di Spagna su due piatti: bagnarne una metà c...
Tagliare il pan di Spagna a fettine; bagnarle leggermente di marsala diluito ...
Il piatto bandiera del Garda, che ne attraversa la cultura gastronomica secol...
Ricetta a cura del ristorante "Il casolare" di Rodengo Saiano
Cuochi professionisti
Artigliere
Dispensa pani e vini
Gaudio
Trattoria da Eva
Officina Cucina
Bottega di Vittorio
Castello di Serle
Hostaria Uva Rara
Seguici su