Polenta con tartara di gamberi, bufala e calamari

  • Tipologia
    antipasti
  • Tempo di preparazione
    1 ora
  • Difficoltà
    facile

La polenta non è solo un contorno, ma pure la base di tante preparazioni. Come in questo caso dove il cubo giallo sorregge un gioco fresco di mare.

INGREDIENTI

La polenta:

  • 1 l d’acqua
  • 250 gr di polenta bramata
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • sale

 

Per la tartare di gamberi:

  • 800 gr di gamberi rossi di grande qualità
  • 2 cucchiai di olio extra
  • sale di cervia qb
  • scorza grattugiata di mezzo lime

 

Per la mozzarella

  • Una mozzarella di bufala da 250 gr

 

Per i calamari:

  • 400 gr di calamari
  • 2 cucchiai di olio extra
  • sale di Cervia
  • pepe nero macinato
  • la scorza di mezzo lime
PREPARAZIONE

Portare a bollore l'acqua con il sale e l'olio. Versare a pioggia la polenta rimestando continuamente e lasciar cuocere per 40 min (oppure procedimento classico).

Versare in un contenitore e lasciar raffreddare. Sformare tagliarne 4 rettangoli di alti 1 cm larghi 3 lunghi10.

Riscaldarlo mettere in forno per 4 min a 200°. Sgusciare pulire e tagliare a pezzetti grossolani i gamberi condire con gli altri ingredienti lasciar marinare qualche minuto.

Tagliare la mozzarella a cubetti e strizzarla tra le mani leggermente per farle perdere il liquido in eccesso.

Pulire e tagliare i calamari a rondelle condirli con sale e pepe e arrostirli su una piastra rovente per 1 minuto. Ritirarli e versarci l’olio addizionato di scorza di lime.

Finitura: Porre al centro del piatto la polenta ancora calda coprire prima con 50 gr di mozzarella, poi con i gamberi e infine con i calmari decorare con erbe aromatiche

CHEF
Leon d'oro
Franciacorta vini
NumeroZero Villa Crespia Franciacorta DOCG

NumeroZero Villa Crespia Franciacorta DOCG dosaggio zero è prodotto con uve chardonnay in purezza coltivate in terreni morenici di collina con clima mediterraneo che rappresentano la massima tipicità della Franciacorta. È il dosaggio zero, cioè senza aggiunta di liqueur alla sboccatura che segna la storia di Villa Crespia.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Fiori d’arancio, cedro e anice al naso, in bocca è molto secco ma ricco, morbido, perfettamente bilanciato tra freschezza e pronunciata salinità.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Montare bene i tuorli con 100 gr di zucchero, unendo poi anche il burro ammor...
Ecco un esempio di come si può proporre in maniera originale un primo ...
Versare in una terrina il latte, aggiungere zucchero e destrosio e mescolare ...
Ragù di cacciagione nel segno della tradizione classica con il tocco i...
Lavorare la pasta con tutti gli ingredienti e lasciarla riposare per 30 minut...
Cuochi professionisti
La Piazzetta
Ristorante Hosteria
Gambero
Albergo Rosa
Bottega di Vittorio
Castello di Serle
Capoborgo
Seguici su