Ostriche, stracciatella, quinoa e gelatina piccante

  • Tipologia
    antipasti
  • Tempo di preparazione
    3 ore
  • Difficoltà
    facile
INGREDIENTI

Per 4 persone:

  • 12 ostriche qualità Tsarkaya
  • 200 gr. stracciatella
  • 300 gr quinoa

 

Per la gelatina:

  • 50 gr. aceto balsamico
  • 20 gr. zucchero
  • 500 gr. acqua
  • 50 gr. salsa soia
  • 150 gr. vino bianco
  • 5 fogli di colla di pesce
  • 100 gr. succo di limone
  • 80 gr. erba cipollina tritata
  • la buccia di 3 limoni grattugiati
  • 2 peperoncini tritati
  • germogli e fiori di borragine
PREPARAZIONE

Cuocete la quinoa per circa 20 minuti in acqua leggermente salata, scolatela e stendetela con l'aiuto di una spatola su un foglio di carta da forno; essiccatela in forno a 70 gradi per 2 ore e mezzo circa, quindi rompetene alcuni pezzi e friggeteli in olio di semi per pochi secondi rendendoli croccanti.

Preparate la gelatina facendo bollire aceto, zucchero, acqua, soia e vino, quindi aggiungete la gelatina ed il succo di limone.
Una volta rappresa schiacciatela con una forchetta e mescolatela con il resto degli ingredienti.

Disponete su ogni piatto 3 cucchiaini di stracciatella, adagiateci sopra 3 ostriche e terminate con la borragine e la quinoa fritta.

CHEF
Villa Feltrinelli
Franciacorta vini
Palazzo Lana Brut 2004

L’eleganza senza tempo di  palazzo Lana Berlucchi, la bella dimora di Borgonato che ispirò il primo Franciacorta, rivive nei Franciacorta Palazzo Lana, creati con il fiore del mosto.  Rari, per qualità e quantità, e uniti dal filo rosso dell’eleganza, della completezza e dell’assenza di eccessi. Palazzo Lana Brut 2004 è una cuvée di Chardonnay (70%) e Pinot Nero (30%) affinata almeno 48 mesi sui lieviti.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Un piatto così intenso incrocia bene un Franciacorta Brut, ma solo se è un grande millesimo con infinita stoffa.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricetta a cura del ristorante "Il Romanino" di Collebeato
Ricetta a cura del ristorante "Scarlatto" di Brescia
Carne difficile, sapore di cacciagione intenso per di più nella presen...
Ricetta a cura del ristorante "Noce" di Brescia
Cuochi professionisti
Carlo Magno
Ristorante Capriccio
La mongolfiera dei sodi
Due angeli
Trattoria da Eva
Relais Goumand
Rigoletto
Seguici su