Gnocchi di patate con crema di porro

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
    1 ora
  • Difficoltà
    facile

Nutrienti gustosi ed assai più semplici da preparare di quanto si creda, gli gnocchi sono un primo di tradizione che merita d'entrare nel menu della famiglia moderna.  Ecco un suggerimento da sfruttare subito.

INGREDIENTI

Per 4 persone.

Per gli gnocchi:

  • patate 450 g
  • farina 110 g
  • 1 tuorlo d'uovo
  • semola per spolverare

Per la salsa:

  • porro 100 g
  • burro 40 g
  • sale
  • pepe
  • brodo vegetale 50 cl
  • formaggio Tombea della Valvestino
PREPARAZIONE

Tagliare finemente il porro e stufarlo con il burro, aggiungere il brodo caldo e continuare la cottura a fuoco molto lento. Aggiustare di sale e pepe e lasciare raffreddare. Bollire le patate, preferibilmente a pasta gialla, in acqua salata, una volta cotte schiacciarle.

Aggiungere all’impasto prima il tuorlo e poi la farina bianca, aggiustare di sale. Formare dei rotolini e con una spatola tagliare gli gnocchi spolverandoli con la semola e disporli su un vassoio.

Bollire gli gnocchi in acqua salata. Porre in una padella la salsa al porro, un goccio di brodo e versarvi gli gnocchi mantecando con il formaggio Tombea. Gli gnocchi vanno serviti con la salsa leggermente cremosa e con una macinata di pepe.

CHEF
Bottega di Vittorio
Franciacorta vini
Brut

Il senza annata che conquista con le sue fragranze complesse. Elegante cuvée di Chardonnay e Pinot nero, riposa almeno 24 mesi sui lieviti prima della sboccatura. E’ un vino trasversale che, grazie alla sua delicatezza ma, al contempo, anche al suo carattere deciso si accompagna piacevolmente a un aperitivo così come a una pietanza strutturata.

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

La dolcezza delle patate gioca con la salinità pronunciata di questo Franciacorta, giovane ma non scontato, fragrante al punto giusto, ideale per concordare con le note rinfrescanti dei porri.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
La polpa di granchio nella pasta rugosa e accogliente d’un raviolo che ...
Ricetta a cura del ristorante "Esplanade" di Desenzano
Sciogliere il burro senza farlo annerire e lasciarlo intiepidire. In una terr...
Strizza l'occhio alle più avvertite elaborazioni della cucina molecola...
Bollire le castagne e quando saranno ben cotte sbucciarle e passarle al setac...
Cuochi professionisti
Albergo Rosa
Lorenzaccio
Al porto
La mongolfiera dei sodi
Gambero
La grande limonaia del Lefay Resort
La Rucola
Gaudio
Da Nadia
Seguici su