Gnocchi di pane con tartufo, salvia e Strachitunt

  • Tipologia
    primi
  • Tempo di preparazione
    50 min
  • Difficoltà
    media

Un piatto d'impronta contadina, insaporito dalla salvia e impreziosito dal tartufo che è bilanciato e arricchito dalla base d'un apprezzato formaggio d'alpeggio delle Orobie

INGREDIENTI

Per 4 Persone:

  • 300 gr di ricotta di pecora
  • 150 gr di mollica di pane
  • 50 gr di pane grattugiato
  • 100 gr di pecorino
  • 2 uova
  • 50 gr farina 00
  • salvia
  • scalogno
  • 30 gr di tartufo
  • aglio
  • 200 gr di Strachitunt
  • 50 gr di latte
  • 50 gr di panna
  • burro
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe
PREPARAZIONE

Bagnare la mollica nel latte, strizzare e aggiungere pan grattato, ricotta, pecorino e la farina. Mescolare bene gli ingredienti impastando con le uova e lo scalogno che è stato tagliato a julien e rosolato leggermente con una noce di burro ed un filo di olio extravergine in una padella.

Regolare di sale ed aggiungere una parte del tartufo, precedentemente affettato. Far riposare in frigorifero per circa mezzora. Preparare la fonduta mettendo il formaggio bergamasco (Strachitunt) con il latte e la panna in una ciotola e cuocere a bagnomaria fino a che risulti una salsa omogenea.

Togliere l'impasto dei gnocchi di pane dal frigorifero e con le mani formare gli gnocchi, abbastanza grossi. Cuocerli in acqua bollente salata; quando riaffiorano scolarli e passarli nel burro rosolato con l'aglio e la salvia fresca.

Per il servizio: in un piatto fondo posizionare gli gnocchi, salsarli con la fonduta e ultimare il piatto con le lamelle di tartufo.

Franciacorta vini
Furente Franciacorta Brut Nature millesimato 2007

L'annata 2007 è stata la nostra seconda vendemmia. Qualche anno dopo, nel fare le prime sboccature, ci siamo resi conto che avevamo per le mani un ottimo prodotto. Abbiamo deciso di conservare qualche bottiglia per scoprire le evoluzioni della fermentazione. E' stata una sorpresa per noi scoprire quest'anno il suo evolversi e la sua "furia"

ABBINAMENTO ALLA RICETTA

Una preparazione succulenta con buona carica aromatica richiede un millesimato di stoffa dal sorso accattivante.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricetta a cura de "La Trattoria 1960" di Brescia
Ricetta a cura del ristorante "Ortica" di Manerba
Unire il vino, gli scalogni e l’aceto di vino bianco in una casseruola ...
Impastare le farine con le uova e il sale, tirare una sfoglia sottile, taglia...
Piatto storico della tradizione contadina nella pianura Padana, lo stracotto ...
Cuochi professionisti
La Piazzetta
A filo d'acqua
La mongolfiera dei sodi
Villa Calini
Trattoria da Eva
La Colombera
Castello di Serle
Artigliere
Due angeli
Seguici su