Costoletta di vitellino da latte al tartufo nero con erbette di montagna all’Olio extravergine di oliva

  • Tipologia
    secondi
  • Tempo di preparazione
  • Difficoltà
    facile

Ricetta a cura del ristorante "Spirito Divino" di Comezzano Cizzago

INGREDIENTI
  • 4 costolette di vitellino bianco da latte fresche
  • 100 g di farina bianca
  • 200 g di burro chiarificato
  • tartufo nero fresco a piacete
  • 300 g di fondo di vitello
  • erbette di montagna sott’olio (agretti, radicchio dell’orso, buonenrico e cicoria selvatica)
  • 500 ml di aceto bianco
  • 1,5 lt di acqua
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • aglio e timo
PREPARAZIONE

Preparare le verdure di montagna scottandole in acqua, aceto e sale, portati a bollore, per il tempo necessario, scolarle e sistemarle in vasi di vetro per la conservazione. Scaldare l’olio con l’aglio ad una temperatura di 80°C, farlo raffreddare e coprire le verdure. Chiudere il vaso e sterilizzare. Lasciarle riposare almeno una notte.
Tagliare il tartufo a fette, scaldarlo in una padella con un filo di olio, uno spicchio di aglio e qualche rametto di timo sfogliato. Salare e pepate le costolette, cospargerle con il tartufo cotto e lasciarle in marinatura per 15 minuti.
Scaldare il burro chiarificato con un poco di timo, adagiare le costolette, scolate dall’olio e passate nella farina bianca, e farle rosolare su ambo i lati a fiamma bassa per 10 minuti continuando ad irrorarle con il liquido di cottura. Toglierle e metterle in una placchetta.
Aggiungere al liquido di cottura della carne il fondo di vitello, unire il tartufo della marinatura, regolare di sapore e portare alla giusta densità; tenere in caldo.
Finire la cottura della costolette in forno prerisaldato a 180°C per 5 minuti
Mettere nel piatto un poco di erbette, scolate dall’olio, adagiare la costoletta tagliata in tre parti mantenendo l’osso e cospargere con la salsa al tartufo.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
Ricetta a cura del ristorante "Rigoletto" di Brescia
Tagliare a pezzi la polpa di zucca e cuocerla a vapore. Rosolare in una padel...
C’è stata una stagione, più o meno 50 anni fa, nella qual...
Carne difficile, sapore di cacciagione intenso per di più nella presen...
Ricetta a cura del ristorante "Il casolare" di Rodengo Saiano
Cuochi professionisti
Villa Feltrinelli
Hostaria Uva Rara
Relais Goumand
Gaudio
Villa Aurora
La tortuga
A filo d'acqua
La Piazzetta
Seguici su