Guido Berlucchi

Guido Berlucchi è la storia del Franciacorta. Nelle sue seicentesce cantine nacque il primo metodo classico del territorio: era il 1961, e quel vino si chiamava Pinot di Franciacorta. Oggi la casa di Borgonato, fondata da Guido Berlucchi, Franco Ziliani e Giorgio Lanciani, propone quattro linee di Franciacorta adatte a ogni abbinamento gastronomico, dall’aperitivo al dessert.

I vini proposti:
Palazzo Lana Brut 2004

L’eleganza senza tempo di  palazzo Lana Berlucchi, la bella dimora di Borgonato che ispirò il primo Franciacorta, rivive nei Franciacorta Palazzo Lana, creati con il fiore del mosto.  Rari, per qualità e quantità, e uniti dal filo rosso dell’eleganza, della completezza e dell’assenza di eccessi. Palazzo Lana Brut 2004 è una cuvée di Chardonnay (70%) e Pinot Nero (30%) affinata almeno 48 mesi sui lieviti.

Cellarius Rosé 2007

Cellarius è il Franciacorta che racconta il valore del tempo: tempo alla vigna, perché dia il frutto ideale; tempo al cantiniere, che ne cura l’affinamento perché sia prolungato ma non esasperato; tempo all’edonista consapevole, che può  premiarsi con un Franciacorta speciale. Cellarius Rosé 2007 è una cuvée di Chardonnay e Pinot Nero affinata 30 mesi sui lieviti; opulento, ha aromi di lieviti e mora selvatica.

Berlucchi ’61 Satèn

In Berlucchi ’61 rivive l’euforia dei favolosi Anni Sessanta, insieme a un tributo all’anno in cui nacque il primo Franciacorta.  Fresco, spigliato, accattivante sin dall’immagine, Berlucchi ‘61 è il Franciacorta ideale all’aperitivo, ai momenti d’incontro con gli amici. Berlucchi ’61 Satèn è composto da Chardonnay 100%, e affinato almeno 24 mesi sui lieviti. È stuzzicante, con note di fiori e frutta gialla.

Ricerca la ricetta:
RICERCA PER TIPOLOGIA
Ricette professionisti
La polenta non è solo un contorno, ma pure la base di tante preparazio...
Ricetta a cura del ristorante "Locanda Leon d'oro" di Pralboino
Ricetta a cura del ristorante "San Vitale" di Coccaglio
Lessare le patate, ammorbidire l'uva passa in acqua tiepida e pelare le mando...
Ricetta a cura del ristorante "Capriccio" di Manerba
Cuochi professionisti
Da Nadia
Villa Calini
Capoborgo
Gambero
Zafferano
Castello Malvezzi
La grande limonaia del Lefay Resort
Relais Goumand
Trattoria da Eva
Seguici su